CARTALAB TEEN

LABORATORIO DI  TEATRO PER ADOLESCENTI DAI 15 AI 18 ANNI

Il tempo dell’adolescenza è il tempo della crescita per eccellenza. La fragilità somatica e psicologica degli adolescenti, in questo periodo del loro sviluppo, è evidente e facilmente spiegabile se si tiene conto del lavoro per il consolidamento delle strutture fisico-psichiche che in loro si va compiendo.

Lo sviluppo della socialità orienta i ragazzi verso rapporti di parità con gli altri e verso forme di amicizia con cui coltivare ideali e condividere idee.

Gli adolescenti scelgono, per il loro comportamento, condotte che li distinguono da tutti gli altri, ma la loro attenzione è a tutto ciò che può distinguerli dagli adulti. Perché “crescere ” vuol dire fare da soli. Imparare vuol dire scoprire che si è capaci.

Il bisogno di autonomia è il cuore stesso della crescita, l’avventura del diventare grandi. E allora, mettersi alla prova, sconfiggere le paure, rischiare vittorie e sconfitte, sono momenti preziosi che producono un forte senso di identità, di autostima, di valorizzazione di se stessi.

Il laboratorio teatrale è uno dei terreni “principe” per sperimentare e sperimentarsi. Attraverso l’esperienza teatrale, gli adolescenti imparano ad andare da soli nel mondo, perché mettono alla prova se stessi e gli altri.
Il laboratorio è un terreno di crescita nel quale i ragazzi allenano la capacità di percepire se stessi, e il gruppo con cui si lavora, diventa il luogo in cui “ci si allena” a quel comune sentire, per esplorare le proprie capacità, stimolare la fantasia, conoscere e applicare le tecniche teatrali di base, “mettersi in gioco” e scoprire perciò un’immagine sconosciuta di se stessi.

Un laboratorio con gli adolescenti per avvicinarli al linguaggio del Teatro, perché possano conoscere ed esplorare le proprie emozioni e la propria creatività dandogli voce e corpo.

Il gruppo rappresenta, infine, una cellula i cui elementi condividono un appassionante viaggio-avventura nell’universo dei linguaggi espressivi.

giochi teatrali permetteranno ai ragazzi di abbandonare quelle difese che spesso si instaurano nei confronti di nuovi impegni e nuove richieste, esercitando a riflettere in maniera sempre più critica sui motivi delle loro azioni e espressioni.

Si affronteranno, durante l’anno, tecniche e conoscenze diverse puntando l’attenzione su:

  • capacità di concentrazione e rilassamento
  • attenzione e ascolto
  • suono – ritmo – musica
  • postura – espressivita’ corporea – spazio scenico
  • espressione coreografica
  • impostazione e uso consapevole e creativo della voce
  • elementi di dizione
  • tecniche di improvvisazione e racconto
  • recitazione e costruzione del personaggio
  • analisi del testo e messa in scena

IL PERCORSO

Guidiamo i ragazzi in un percorso di “pratica teatrale” dove possono sperimentare le loro capacità espressive.

IO AGISCO: il corpo e il suo ritmo, la sua energia e la presenza scenica.

IO SENTO: il gesto, il respiro e la voce legati alle emozioni.

IO E GLI ALTRI: La relazione con gli altri. L’incontro e la differenza. Guidare e farsi guidare

IO IMPROVVISO:  Il corpo, la voce, la scrittura. Improvvisare, agire, creare, inventare e raccontare.

Si procederà quindi alla messa in scena di uno spettacolo in cui i partecipanti potranno avere la percezione del risultato raggiunto e la gratificazione per quanto hanno conseguito